RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

27 gennaio 2008

FEGATO, TRAPIANTO DI

Indicazioni

1)Insufficienza epatica fulminante(di qualsiasi origine anche da epatite virale)

2)Cirrosi biliare primitiva

3)Epatite cronica B se HBV-DNA negativa

4)Epatite cronica C

5)Epatite autoimmune

6)Cirrosi in fase avanzata (Child C)

7)Colangite sclerosante

8)Malattie epatiche metaboliche
Deficit di alfa1antitripsina
M. di Wilson
Emocromatosi
Ipercolesterolemia omozigote familiare

9)Atresia biliare primitiva

10)Trombosi delle vene epatiche

11)Neoplasie epatiche


Controindicazioni
Sepsi al di fuori delle vie biliari
Coesistenza di neoplasie extraepatiche
Metastasi epatiche ad eccezione di quelle neuroendocrine
Infezione da HIV
Pazienti al di sopra di 65 a
Insufficienza renale in fase avanzata
Malattia cardiopolmonare in fase avanzata


Selezione del paziente
Pazienti di età inferiore a 70 a. con v. porta ed a. epatica pervie, con funzione renale e cardiaca sodisfacenti


Immunosoppressori
Tacrolimus
Ciclosporina
Steroidi
Micofenolato mofetil
Azatioprina
OKT3


Parametri utili nel post-intervento
Livelli di acido lattico
PT, PTT
Ammoniemia


Complicanze
Precoci: rigetto acuto, trombosi vascolare, emorragia e sepsi
Tardive: infezione biliare, infezioni opportunistiche, rigetto cronico, ricorrenza della malattia precedente


Sintomi e segni di rigetto
Febbre, dolore, ipertransaminasemia e iperbilirubinemia


Disturbi provocati dalla terapia con immunosoppressori
Nefro e neurotossicità, ipertensione, infezioni opportunistiche da citomegalovirus, Epstein - Barr virus, micobatteri, Pneumocystis, miceti.


Prognosi del paziente sottoposto a trapianto di fegato
Sopravvivenza ad 1 anno: 70-90%
Sopravvivenza a 5 a.: 70%

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI