RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI

31 gennaio 2008

EMOGLOBINURIA PAROSSISTICA NOTTURNA

Rara malattia (detta anche malattia di Marchiafava)clonale acquisita delle cellule staminali del midollo osseo associata a:
episodi di emolisi intravascolare
emoglobinuria di solito notturna
piastrino e leucopenia
trombosi venose ricorrenti

E' l'unica anemia emolitica da difetto corpuscolare acquisita

Eziologia
Mutazione acquisita del gene PIG-A sul cromosoma X della cellula staminale ematopoietica, il quale gene regola la biosintesi della proteina d'ancoraggio IG-A. Ne consegue un deficit di legame dei fattori di membrana (proteine), un aumento dell'emolisi ed una attivazione delle piastrine con tendenza alla trombosi


Quadro clinico
Urine scure al mattino
Anemia emolitica cronica dovuta all'emolisi intravascolare delle emazie abnormi con o senza leucopenia e piastrinopenia
In molti casi l'emoglobinuria e' irregolare o assente ma e' invece sempre presente l'emosiderinuria
Dolori addominali o lombari
Epatosplenomegalia
Dolori oculari
L'emosiderinuria e' frequentemente presente e puo' portare ad iposideremia


Complicanze
La predisposizione alle trombosi venose e' molto rilevante.
Le trombosi venose interessano localizzazioni inusuali quali vene epatiche (sindrome di Budd-Chiari), portali, spleniche, cerebrali. Si possono verificare necrosi cutanee

Se la malattia e' grave puo' associarsi a insufficienza renale acuta


Esami di laboratorio
Anemia di solito normocitica o pancitopenia
Segni di emolisi con LDH aumentato
Bilirubina indiretta aumentata
Aptoglobina ridotta Reticolocitosi
Positivita' per emosiderina nelle urine
Test dell'emolisi acida (detto di Ham) positivo
Piastrinopenia, ma nonostante questa, le complicanze trombotiche sono piu' frequenti
Midollo ipercellululare o ipocellulare


Diagnosi
Devi sospettarla in tutti i casi non spiegati di emolisi cronica specie quelli associati a:
1)emoglobinuria
2)pancitopenia (specialmente leucopenia e/o piastrinopenia
3)trombosi
4)evidenza di emolisi intravascolare (emoglobinemia, emoglobinuria, emosiderinuria, LDH elevato)
Il test di Ham e' diagnostico


Diagnosi differenziale
Anemie emolitiche
Pancitopenia dovuta ad altre cause (per es. anemia aplastica)


Terapia
Prednisone 15-30 mg. a gg alterni riduce la frequenza delle emolisi
Acido folico
Trasfusioni con gl. rossi lavati
Ferro
In presenza di trombosi:eparina per diversi gg. prima di embricarla con il Coumadin
Trapianto di midollo nei paz con aplasia o trombosi
E' sconsigliato l'uso di contraccettivi


Prognosi
E' di solito una malattia cronica per cui il 25% dei paz sopravvive a 25 a. ed il 50% a 10-15 a.
La sopravvivenza può ridursi a pochi mesi per fenomeni trombotici o trombocitopenia
Puo' evolvere in:
anemia aplastica
sindrome mielodisplasica nel 5% dei casi
LMA nell'1% dei casi

RICERCA TRA GLI OLTRE 6MILA ARGOMENTI